Lo Stemma araldico di Monleale

IL MIO COMUNE E LO STEMMA ARALDICO

Il Comune di Monleale

Monleale è situato nella parte centro-orientale della provincia di Alessandria, nella bassa valle del Curone ed è inserito nella Comunità Montana Valli Curone Grue e Ossona.

È un comune collinare, di origine medievale e ha un’economia fondata sul settore primario. La maggior parte dei monlealesi vive nel capoluogo comunale (che sorge su uno sperone collinare da cui si gode della bella veduta sulla riva sinistra del Curone) e in località Corso Roma, contigua al Comune di Volpedo. Il resto degli abitanti si divide tra alcuni aggregati urbani minori e un piccolo numero di case sparse.

Il nome “Monleale” è attestato, per la prima volta, nel 1172 con la forma di MONS LEGALIS. Sorto in epoca medievale venne concesso in donazione, da parte di alcuni abitanti di Volpedo, al vescovo di Tortona nel 1172, affinché vi venisse eretto un castello con villa che fosse infeudato. Ed in effetti venne concesso alla famiglia degli Opizzoni. Nel 1412 i Visconti lo passarono a Pierino Cameri. Il figlio di Pierino lo vendette ad Antonio Guidobono Cavalchini che vi governò finché non lo concesse, in via dotale, in parte ai Cane e in parte ai Calcamuggi, a cui rimase fino all’abolizione dei feudi. Durante il periodo fascista perse la sua autonomia amministrativa che riconquistò nel 1947, dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Tra le sue vestigia del passato figurano: le rovine dell’antico castello dalle tre torri; la parrocchiale di Sant’Ambrogio, in stile barocco, risalente al XVIII secolo; l’oratorio della Compagnia del Gonfalone, la cui costruzione venne completata nel 1747.

Lo stemma comunale, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, ha lo sfondo argenteo su cui campeggia un castello azzurro, merlato alla guelfa e munito di tre torri, di cui la centrale è sovrastata da una gru, simbolo di vigilanza “al naturale”.

Monleale offre a quanti vi si rechino la possibilità di godere delle bellezze dell’ambiente naturale, di gustare i semplici ma genuini prodotti locali ed effettuare interessanti escursioni nei dintorni. la vitivinicoltura occupa una posizione di prestigio tra le attività agricolturali della regione e i vini prodotti sono noti per la loro originalità e qualità.

Christian Haro
1^C San Sebastiano Curone

Foto: Luca Garbelli

AVVISO A DOCENTI E GENITORI:
La funzione strumentale comunicazione di Ic_Viguzzolo invita docenti e genitori a stimolare i bambini e i ragazzi a produrre contenuti per il nostro giornalino scolastico.
Si possono raccontare esperienze avvenute a scuola, in gita oppure durante il tempo libero. Chi se la sente può anche approfondire alcuni argomenti del programma, a mo' di ricerca.
I bambini della scuola dell'infanzia e dei primi anni della primaria possono invece realizzare qualche disegno che sarà poi cura degli adulti completare con una breve descrizione di come è stato realizzato e perché, interpretando con le parole quanto il bambino ha voluto esprimere attraverso il disegno.
Ogni plesso fa riferimento al proprio docente fiduciario. Per ulteriori informazioni potete contattarci via mail all'indirizzo: comunicazione@comprensivoviguzzolo.it

Post Comment